Come scegliere una buona scuola per estetiste

L’estetica è un campo estremamente affascinante e negli ultimi anni ha conosciuto anche una crescita d’importanza non trascurabile. Tuttavia col corpo non si scherza né si può improvvisare: ecco perché occorre una valida scuola d’estetica. Vediamo come scegliere la migliore

La legislazione italiana e il percorso formativo

La professione di estetista è regolamentata dalla Legge 4.1.90 che prevede il conseguimento della qualifica professionale di estetista mediante un corso autorizzato dalla Provincia della durata di due anni (1800 ore) seguito da un esame teorico e pratico che permette di ottenere un Attestato di Qualifica Professionale valido su tutto il territorio nazionale e nella Comunità Europea. L’attestato consente di lavorare presso terzi in qualità di estetista qualificata (e non come semplice apprendista). Tuttavia, se si desidera avviare un centro estetico in proprio occorre iscriversi all’albo degli artigiani e questo è possibile solo dopo aver affrontato un terzo anno di specializzazione (900 ore).

Le scuole

Di scuole ne esistono moltissime più o meno serie. Ognuna deve offrire una formazione sia teorica che pratica ma alcuni istituti più di altri vantano una notevole esperienza nel campo e anche una grande serietà: esiste la SIDEP, scuola estetica di Alessandria; la BSA e la IES di Roma; la PBS di Monza; la SECI a Pescara. Questi però non sono che alcuni dei moltissimi istituti che sono nati soprattutto negli ultimi anni. Un elenco abbastanza completo delle varie scuole in Italia si può trovare nel sito Elenchitelefonici.it alla voce Scuole per estetiste.

Come effettuare una buona scelta

Scegliere una di queste scuole può essere ostico. Occorre innanzitutto informarsi: sia in modo autonomo su internet (i forum possono essere estremamente utili) sia chiedendo ad estetiste già qualificate. Importanti sono anche gli open day che alcuni istituti organizzano: vedere con i propri occhi la realtà in cui si studierà per i prossimi anni, informarsi sulle attrezzature e le materie insegnate è fondamentale. In più alcuni istituti, poi, è offerta la possibilità di fare pratica in centri estetici con vere clienti e questo è estremamente formativo perché un’estetista non solo dev’essere qualificata ma deve anche sapersi relazionare con il pubblico. Inoltre, soprattutto per chi ha in programma di aprire un centro estetico proprio, è bene focalizzarsi su una scuola che offra anche corsi di economia aziendale e gestionale per sapersi muovere in modo intelligente nel difficile campo della libera impresa. In ultimo occorre ricordare sempre che la professione estetica è in continua evoluzione: seguire corsi d’aggiornamento, prendere diverse specializzazioni e, perché no, anche confrontarsi con l’estero è una delle chiavi del successo in questo mondo.


ATTREZZATURE DOVE ACQUISTARE :
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...