Una inaugurazione di successo per il tuo nuovo centro estetico


Una inaugurazione di successo per il tuo nuovo centro estetico 
 

Marketing – Il giorno dell’inaugurazione dell’istituto estetico

Cosa fare perché sia un successo

Ce l’avete fatta, il vostro ambiente di lavoro è finalmente pronto! 

A questo punto dovete solo decidere la data di apertura ufficiale e pianificare il da farsi per la giornata inaugurale.
Adottate una strategia di marketing che preveda la comunicazione locale fatta di: volantinaggio e affissione, che sono gli strumenti migliori per attrarre clientela che non vi conosce (con gli amici, che già saranno informati, basterà un semplice SMS di conferma per la data).
 A molti di voi verranno in mente i social network, sono gratis è vero, ma non affidate il vostro successo solo a loro perché, ad oggi, statisticamente Facebook e simili, non portano quello che vi serve, e se fate l’analisi degli “amici” che ruotano attorno al vostro profilo, potete facilmente capire il motivo.

Al momento volantini e manifesti, sono a livello locale la scelta migliore. In entrambe i casi la scelta grafica e la realizzazione dei prodotti necessari, deve essere in linea con tutti i vostri materiali. Evitate il “fai da te”, affidatevi invece ad uno studio grafico già per la scelta del marchio e di tutto il materiale cartaceo, in modo da avere tutto ciò che vi rappresenta, sia all’interno del centro sia all’esterno, in linea con l’idea e l’impronta che avete scelto di dare al vostro istituto. L’inaugurazione dell’istituto è una delle attività che strategicamente hanno un importanza rilevante, soprattutto se il vostro è collocato in una realtà cittadina di piccole/medie dimensioni. Questa giornata deve servire a farvi conoscere e deve diventare motivo di incontro/conoscenza personale per fare in modo che chi viene a “visitarvi” possa trasformarsi in un cliente futuro, l’apertura deve diventare una buona opportunità di vendita. 

Cosa potete fare per ottenere questo risultato?

L’azione di marketing pre apertura ha dato i suoi frutti, la gente arriva.

(Una piccola curiosità, sapete come mai i grossi centri fitness il giorno in cui aprono hanno già una lunga lista di iscritti? Perché iniziano a fare  gli abbonamenti con campagne scontate, già mesi prima della data di apertura).

Ok, al buffet di presentazione, però oltre all’offerta di un aperitivo e relativo appetise, programmate una serie di buoni sconto. Il buono sconto deve rivelarsi una vera opportunità, per cui prevedetelo alto (il 10/20% di sconto non serve, né a chi lo riceve che non lo giudica sufficientemente vantaggioso, né tanto meno a voi che lo volete usare come strumento promozionale), ad esempio 60% o 70%, in questo modo ci sarà davvero l’interesse a venire da voi, per il primo/i trattamento/i prenotati entro una certa data, oppure lo potete prevedere solo su determinati trattamenti, potete anche scegliere di preventivare dei buoni omaggio per far provare un determinato macchinario (se lo avete) o un vostro mini trattamento viso ecc.   

insomma dovete invogliare a tornare, perché nel farlo, possono trarne vantaggio tutti quelli che erano venuti  solo per curiosare o per mangiucchiare qualcosa a “sbafo”.

Fate conoscere il vostro centro, fatelo visitare a tutti. Fate dei piccoli gruppetti di persone (max 6 alla volta, altrimenti ne perdete l’attenzione) e presentate ogni singolo ambiente descrivendone le caratteristiche e l’uso. Non dimenticate di far visitare anche gli ambienti comuni, come gli spogliatoi che devono essere curati nei particolari esattamente come le stanze di trattamento. Non dimenticate che uno spogliatoio spoglio o poco curato può far dimenticare in un attimo tutto il benessere, che voi e il vostro staff, avete saputo trasmettere al vostro cliente, perché è proprio l’ultimo ambiente dove soggiornano prima dell’uscita. 

Inutile sottolineare  che da parte vostra e  del vostro staff, ci deve essere stata una fase dedicata alla preparazione accurata di tutti, sia nell’accoglienza dei clienti che nella gestione di eventuali richieste che si possono concretizzare proprio il giorno dell’inaugurazione, sia su cosa dire e come  dirlo. Gestite voi in prima persona l’offerta di prenotare fin da subito il trattamento che avete deciso di dare in omaggio, o i trattamenti con lo sconto previsti dai buoni. La “scusa” è molto semplice: “ se desidera possiamo già fissare il nostro incontro (evitate il termine appuntamento, che sa di vendita), così può scegliere momento migliore per lei e concretizzare il suo momento di benessere qui da noi”. Per questo motivo dovrete avere pronta l’agenda degli appuntamenti e tutti gli strumenti ad essa legati come il “memo” per cliente. E non dimenticate che tutti, ma proprio tutti, devono uscire con il vostro materiale informativo (brochure del centro), del vostro menù dei trattamenti, del vostro sorriso e del vostro cordiale arrivederci.

M.Paola Angeletti 

 ATTREZZATURE ESTETICA

Abbronzatura come preparare la pelle al sole




 Abbronzatura come preparare la pelle al sole

News Maggio 2013 – I consigli del dermatologo per preparare la pelle al sole

“Un uso attento del lettino solare moderno può essere d’aiuto”

La stragrande maggioranza delle persone provenienti dall’Europa occidentale e settentrionale va incontro a ustioni dovute all’esposizione solare durante le vacanze estive.

Normalmente la pelle sviluppa la tanto desiderata abbronzatura estiva dopo alcune ore e giornate passate al sole. Tuttavia, molta gente non tiene conto del fatto che esporre in maniera così concentrata la pelle non preparata alla luce solare non è consigliabile e potrebbe accrescere il rischio di problemi.

Inoltre, è noto che le protezioni solari sono molto spesso usate in maniera inadeguata. Molte persone non sanno che usare la protezione solare non significa che ci si possa esporre al sole per un tempo più prolungato senza correre rischi. Ne consegue che l’eccessiva esposizione al sole comporta delle ustioni.

Fortunatamente, esiste una soluzione piuttosto semplice. Il dermatologo Stan Pavel spiega in una videointervista le ragioni per cui un uso moderato del lettino solare moderno è in grado di preparare la pelle alle vacanze estive. Una “pre-abbronzatura” come quella data dal lettino solare può – in combinazione con l’uso della protezione – ridurre considerevolmente il rischio di bruciature e danni alla pelle.


Il video dell’intervista completa al Dott. Pavel è disponibile online all’indirizzo: http://youtu.be/TJwhI5jSRMs


Il Sunlight Research Forum (SRF) è un’organizzazione senza scopo di lucro con sede nei Paesi Bassi.  L’obiettivo dell’SRF è divulgare nuove ricerche scientifiche e mediche relative agli effetti di un’esposizione moderata ai raggi UV sull’essere umano.


Arredamenti e attrezzature per parrucchieri

Arredamenti e attrezzature per parrucchieri

 Creare oggi un arredo per parrucchieri vuol dire essere a conoscenza delle problematiche specifiche che diversificano questo settore da altri.

Vuol dire offrire un prodotto costantemente al passo con i tempi. Vuol dire creare ambienti adeguati e studiati in base alle diverse esigenze di ogni singolo nostro cliente.

Si è scelto quindi di lavorare con aziende produttrici che si distinguono innanzitutto per Serietà, Design, Tecnologia all’avanguardia e non per ultimo che offrano un’assistenza adeguata.

Progettiamo anche su misura mobili, specchiere, lavaggi per offrire ai nostri clienti la possibilità di personalizzare il proprio salone e creare un ambiente unico, diverso dagli altri.

COMPONENTISTICA ARREDO PARRUCCHIERI

Postazioni lavoro, lavatesta, poltrone per parrucchieri donna e uomo, mobili retro lavaggio, banchi cassa reception, poltrone attesa, poltrone per caschi asciugatura.

Poltrone lavatesta relax, poltrone lavatesta con massaggio, poltrone lavatesta con massaggio shiatsu.

 ATTREZZATURE PER PARRUCCHIERI

Oltre all’arredamento per parrucchieri abbiamo una vasta gamma di accessori tra cui caschi asciugacapelli, lampade per capelli, termostimolatori, vaporizzatori, phon, piastre, carrelli e sgabelli.
Dedichiamo tempo e investiamo risorse perché ci rendiamo conto che oggi dobbiamo emozionare i nostri clienti, farli “entrare” nel loro nuovo salone prima che venga realizzato. Rendersi conto che quello che stiamo per fare è proprio quello che vogliamo.

I NOSTRI ARTICOLI DISPONIBLI ONLINE :

Lava Testa
Poltrone Taglio
Posti Lavoro
Poltrone Maschili
Casse Reception
Divanetti Attesa
Sgabelli
Carrelli
Mobiletti
Caschi
Termostimolatori
Vaporizzatori
Phon
Riscalda salviette
Sterilizzatori

Multi-store dove acquistare on-line attrezzature per parrucchieri estetica solarium

 
 
 
 

Benvenuto nel blog di Sun Estetic Store il sito di commercio on-line completamente dedicato a parrucchieri acconciatori estetiste e centri abbronzatura per arredare con stile il tuo salone.
Qui trovi le migliori attrezzature e una vasta scelta di materiali per il tuo arredo il tutto esclusivamente made in Italy. Solo da noi puoi costruire in piena libertà il tuo salone scegliendo per ogni prodotto tessuti, colori, materali e basi differenti. Divertiti a creare la combinazione che mette la tua firma e dà uno stile unico al tuo negozio!
Qui bellezza e tecnologia trovano un comune denominatore: acquista on line, le postazioni di lavoro più funzionali, le poltroncine più comode, i caschi e i termoattivatori più innovativi, i divanetti più accoglienti, i mobiletti e carrelli più attrezzati, i lavaggi più confortevoli, le casse più glamour e molto altro ancora…non ti resta che entrare con un click!


Come diventare parrucchieri: consigli e corsi da seguire

Come diventare parrucchieri: consigli e corsi da seguire 

Diventare parrucchieri è uno dei sogni lavorativi più diffusi. Molte ragazze ma anche molti ragazzi vogliono intraprendere questo iter lavorativo. Qual è il percorso da seguire per realizzare questo desiderio e fare carriera nel mondo degli hairstylist?

Quali strade percorrere

Anzitutto è bene ricordare che ci vuole passione, come in tutti i mestieri.
Occuparsi dei capelli dei vostri futuri clienti deve essere una cosa fatta con passione e dedizione. Si tratta di un lavoro che richiede tanto spirito di adattamento e di sacrificio. Gli orari dei parrucchieri non sono affatto orari da ufficio e la clientela diventa ogni giorno più esigente.
È però anche un mestiere che può riempire di soddisfazioni e aprire le porte a una realtà imprenditoriale di tutto rilievo.
Ci sono più strade percorribili per esercitare come figura professionale di acconciatore.

  • È possibile farsi assumere come lavorante senza esperienza in un negozio da parrucchieri e cominciare a imparare sul campo da zero. Cominciando con anni di apprendistato e poi un anno di contratto di inserimento.
  • In alternativa è possibile acquisire il titolo di acconciatore anche con tre anni di contratto di lavoro continuato in concomitanza con la frequentazione di un corso di formazione teorico. Dopo tre anni di contratto lavorativo si consegue il titolo di parrucchiere o parrucchiera.
  • Un’altra strada possibile è quella di frequentare scuole di acconciatori, che prevedono un corso formativo di due anni e poi un ultimo anno pratico di stage presso un’azienda o un salone. Anche in questo modo, dopo un esame teorico-pratico, si ottiene il titolo di acconciatore. Spesso queste scuole prevedono anche un corso di estetista. Le materie studiate presso questi corsi vanno dalla tricologia alla cosmetica, alla psicologia, all’informatica.

È essenziale che la scuola frequentata sia accreditata presso la Regione di appartenenza affinché il titolo conseguito possa essere considerato valido.
Per iscriversi alla scuola di acconciatori è necessario aver assolto l’obbligo scolastico.

Aggiornamento continuo

Un buon professionista acconciatore deve curare la sua formazione nel tempo.
Dopo aver conseguito l’abilitazione di acconciatore, è necessario un continuo aggiornamento tecnico e teorico, al fine di rimanere concorrenziale sul mercato, di conoscere tutti i nuovi tagli e le nuances più alla moda.
Un parrucchiere non smette mai di imparare e deve seguire frequentemente corsi di aggiornamento per rimanere al passo con i tempi.

 

Arredamento Parrucchiere

Arredamento Parrucchiere



Come scegliere il migliore arredamento per i parrucchieri

I parrucchieri sono locali in cui il cliente deve sentirsi a proprio agio in modo che sia possibile creare un rapporto tra parrucchiere e cliente basato sulla fiducia. Allo stesso tempo però i parrucchieri assumono uno stile di arredamento ormai abbastanza moderno. Questio è dovuto ovviamente al fatto che il parrucchiere è un mestiere che si basa sulle ultime tendenze e sulle mode del momento e quindi anche il suo arredamento deve riuscire in qualche modo a dare un’immagine alla moda.


Non è certo semplice riuscire a coniugare moda e familiarità in uno stile di arredamento ma scegliendo pezzi di design  in colori caldi e cercando di dare un aspetto quanto più funzionale possibile all’ambiente il risultato può davvero essere eccezionale.


La funzionalià è ovviamente alla base di tutto. Un’intera parete del parrucchiere deve essere adibita al taglio e alla messa in piega. Molti specchi si susseguono alle pareti e ad ogni specchio corrisponde ovviamente una seduta. Dall’altro lato della stanza devono invece essere posizionati i lavandini per il lavaggio e le relative sedute. 


Le sedute scelte devono essere comode e funzionali. Girevoli e regolabili queste sedute devono essere rigorosamente imbottite meglio se in pelle. Non dobbiamo inoltre dimensticare che all’ingresso del locale deve essere presente una seduta adibita all’attesa. Si tratta solitamente di un divanetto anch’esso morbido e possibilmente rivestito in pelle. 


Accanto al divanetto deve essere posizionato un basso tavolino da fumo sul quale posizionare riviste di moda per i clienti nonché un attaccapanni ampio in cui sia possibile posizionare molti cappotti contemporaneamente. Per le borse delle donne invece ogni sedia dovrebbe essere dotata di un appositto poggiaborsa.

Questa è anche la zona in cui deve essere posizionato il bancone adibito ai pagamenti e alla prenotazione degli appuntamente. Il bancone necessario in un parrucchiere è di piccole dimensioni e di forme semplici perché deve passare pressochè inosservato rispetto al resto dell’arredamento. 

 Come abbiamo prima affermato un parrucchiere dovrebbe essere caratterizzato da un arredamento moderno. Si prediligono quindi sedute e mobili caratterizzati da forme geometriche oppure sinuose anche mischiate tra di loro. Ecco che allora poltrone cubiche oppure ovali si abbinano a divanetti ad onda e a specchi quadrati e con linee pulite. I colori scelti dipendono dalla tipologia di locale che si desidera ottenere. Se si tratta di un parrucchiere di lusso è possibile scegliere pavimenti e pareti total white abbianti a mobili e sedute nere. 
 

 

Completa il quadro un lampadario a sospensione di grandi dimensioni in acciaio lucido. Se si tratta invece di un parrucchiere più giovanile e frizzante è possibile sbizzarrirsi con pareti colorate con toni accesi e con divanetti e poltrone di design allegre e divertenti.